Alea Analytics: Be Business Intelligent – Il racconto

Il 23 settembre a Milano abbiamo dedicato un evento ad Alea Analytics, la Business Intelligence per i broker assicurativi.

E’ stata un’occasione di incontro e di confronto per tutti coloro che hanno partecipato, nella splendida cornice del Carlton Hotel Baglioni di Milano, al centro del quadrilatero della moda.

IMG_4288

Massimiliano Luceri, Sales Executive, Fair&Square

Ha aperto il pomeriggio Massimiliano Luceri, Sales Executive Fair&Square, che ha presentato la soluzione e l’azienda insieme a Cristina Anghileri, General Manager Fair&Square, spiegando soprattutto come le nostre competenze specifiche per il settore assicurativo siano il valore aggiunto di una soluzione che di per sé rappresenta uno strumento rivoluzionario per il mondo dei broker.

 

Vogliamo accompagnarvi nel vostro percorso di crescita tecnologica – Massimiliano Luceri, Fair&Square

DSCN2308

Massimiliano Luceri insieme a Cristina Anghileri, General Manager Fair&Square

Era presente IBM Italia, di cui siamo Advanced Business Partner, rappresentata da Luigi De Vizzi, Manager of MidMarket Italy. Molto interessante il suo intervento, in cui si è parlato ovviamente di dati, di Cloud e Analytics, ma anche di tecnologie Mobile e di social.

La frontiera dell’impresa digitale è rappresentata dalla capacità di governare la complessità, che secondo De Vizzi si può tradurre nella capacità di trarre valore dai dati. In quest’ottica, sempre secondo De Vizzi, il dato può essere visto come una risorsa naturale delle imprese, la base da cui partire per il cambiamento strategico di cui le stesse imprese hanno bisogno. In altri termini, lo abbiamo detto più volte ma giova ricordarlo, comprendere i dati è fondamentale per la creazione di un vantaggio competitivo che, nelle condizioni di mercato di oggi, risulta essere vitale.

IMG_4289

Francesco Pinotti, Director Business Process Analysis, Fair&Square

Il testimone è poi passato nelle mani di Francesco Pinotti, Director Business Process Analysis Fair&Square, che ha mostrato Alea Analytics in azione, con alcuni dei report più interessanti. Pinotti ha ricordato che Alea Analytics è in cloud e viene offerta as a service: il risultato è che il cliente non necessita di investimenti né modifiche nell’infrastruttura IT aziendale, ma ottiene comunque tutti i vantaggi di una business intelligence. Alea Analytics è accessibile da qualunque normale browser, anche da smartphone o tablet, e mostra tutti i report con un semplice click, sempre aggiornati automaticamente in tempo reale con la fonte dati del cliente.

Vogliamo ringraziare Fabrizio Ferrari e Gianluca Graziani, rispettivamente AD di Tower Spa e Direttore Commerciale di Mediass Spa, due nostri clienti che hanno voluto raccontare di persona la loro storia di successo con Alea Analytics.

Abbiamo scelto Alea Analytics fin dall’inizio, ci ha dato benefici immediati e per questo prevediamo, col nuovo anno, di investire in un aumento del numero di report personalizzati – Fabrizio Ferrari, Amministratore Delegato Tower Spa

Pensavamo di avere una buona gestione dei nostri dati, ma Alea Analytics è stata fondamentale per individuare i nostri errori e migliorare numerosi processi. Abbiamo intrapreso una vera e propria filosofia aziendale: ora conosciamo meglio il contenuto economico dei nostri dati – Gianluca Graziani, Direttore Commerciale Mediass Spa

Nello slot dedicato alle domande e agli approfondimenti, abbiamo parlato di sicurezza con il nostro IT Director Alberto Armida. Abbiamo voluto rassicurare chi ancora non ha dimestichezza con il cloud. Garantiamo un altissimo grado di sicurezza perché ogni singolo dato è criptato in qualsiasi momento: in fase di trasferimento, in fase di normalizzazione, di caricamento nel datawarehouse e ovviamente quando ci rimane salvato. Tutti i dati, inoltre, sono salvati in doppia copia in due data-center differenti.

Abbiamo chiuso il pomeriggio illustrando i nostri piani per il futuro, che prevedono un aumento delle interazioni con IBM, le cui tecnologie (IBM Connections, Cognos TM1, SPSS, Watson Explorer e Watson Analytics) ci permetteranno di salire sempre più in alto nella piramide della Business Intelligence, offrendo soluzioni basate su modelli statistici utili per l’analisi predittiva e, successivamente, per vere e proprie simulazioni del Business Model.

Analytics-ritaglio

Facci sapere cosa ne pensi: commenta qui!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: